Category Archives: News

La webcam del Pre-Parco – Parco Nazionale Abruzzo, Lazio e Molise di Cero al Volturno ritorna a trasmettere in diretta

Tutto come prima, dopo tre mesi la webcam area pre-parco del Parco Nazionale Abruzzo, Lazio e Molise ritorna ad esplorare il verde dell’alta valle del Volturno e dintorni.

Clicca sull’immagine per aprire

Eccola con tutto il suo magico splendore che guarda dall’alto l’immensa natura verde e la SS 652 Fondo Valle Sangro, ma non solo, cliccando sul WECAM AREA PRE-PARCO – PARCO NAZIONALE ABRUZZO , LAZIO E MOLISE potrai vedere il piccolo borgo di San Giovanni e in fondo, alle spalle del fatidico Macerone, il borgo di Acquaviva d’Isernia . Come già comunicato nel portale turismolise.it e ilvolturno.it la webcam era stata messa fuori uso da un forte temporale avvenuto proprio durante la prima fase del COVID-19 e come avete tutti constatato il paese è rimasto fermo per molto tempo. Da oggi possiamo quindi rivedere ogni mattina il sorgere del sole sull’alta valle del Volturno e l’andamento del tempo in diretta. Vi ricordiamo il servizio della webcam e il servizio  del meteo, entrambi in diretta da Cerro al Volturno, ci vengono forniti da Meteo Isernia e Molise che ringraziamo e vi consigliamo di consultare il suo portale dove ci sono stazioni meteo e  webcam sparse nel centro Italia.

Share

Isernia candidata al titolo di Capitale Italiana della Cultura 2021

Tra le 44 città candidate ad avere il titolo di “Capitale Italiana della Cultura 2021” c’è anche la nostra piccola Isernia. Stiamo quasi agli sgoccioli ormai, dopo aver presentato la propria candidatura le 44 città Italiane che si sono candidate al titolo di Capitale Italiana della Cultura 2021 devono presentare entro il 2 marzo i propri dossier di candidatura da sottoporre ad una giuria di sette esperti che entro il 30 aprile dovranno scegliere le10 città che saranno ammesse dal Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo per poi definitivamente entrare con delibera del Consiglio dei Ministri tra le 10 élite d’Italia. La città che vincerà riceverà un milione di euro per realizzare il programma presentato.

Le 44 città italiane che si sono candidate al titolo sono :

  • ABRUZZO: L’Aquila;
  • BASILICATA: Venosa;
  • CALABRIA: Tropea;
  • CAMPANIA: Capaccio Paestum, Castellammare di Stabia, Giffoni Valle Piana,
  • Padula, Procida, Teggiano;
  • EMILIA ROMAGNA: Ferrara, Unione dei Comuni della Bassa Reggiana, Unione dei Comuni della Romagna Forlivese;
  • FRIULI VENEZIA GIULIA: Pordenone;
  • LAZIO: Arpino, Cerveteri;
  • LIGURIA: Genova;
  • LOMBARDIA: Vigevano;
  • MARCHE: Ancona, Ascoli Piceno, Fano;
  • MOLISE: Isernia;
  • PIEMONTE: Verbania;
  • PUGLIA: Bari, Barletta, Molfetta, San Severo, Taranto, Trani, Unione Comuni Grecia Salentina;
  • TOSCANA: Arezzo, Livorno, Pisa, Volterra;
  • SARDEGNA: Carbonia, San Sperate;
  • SICILIA: Catania, Modica, Palma di Montechiaro, Scicli, Trapani;
  • VENETO: Belluno, Feltre, Pieve di Soligo, Verona.

Cosa ti consigliamo di vedere e poi visitare in Molise:

Abbazia di San Vincenzo al Volturno

Abbazia di San Vincenzo al Volturno

La città Romana di Altilia

Pietrabbondante (Isernia)- Il Teatro Tempio Sannitico

 

 

 

 

 

 

 

Home Aeserniensis (Uomo di Isernia)

Su questa pagina trovi tutti link dei Castelli del Molise dove puoi conoscere la loro storia e calcolare il percorso per arrivarci

I Misteri – Campobasso

;

 

 

 

 

 

 

 

 

Share

Il Molise c’è: Siamo tra le tre mete Italiane da Visitare nel 2020

Uno dei giornali più accreditati al mondo il New York Times ci pone al 37 posto da visitare sui 52 prescelti in tutto il mondo e al terzo posto in Italia nell’anno in corso 2020. Non è una burla né una favola è l’indicazione che da il giornale Statunitense a tutti i turisti che nel 2020 vogliono visitare parte della nostra Italia e tra le tante regioni sceglie il Molise. La regione Molise ha una estensione di 4. 438 Kq di cui il 55,3 % montuoso e il 44,7 % collinare. La parte Montuosa è costituita dalla catena delle Mainarde , dal Massiccio del Matese e da Monte Capraro e Monte Campo di Capracotta. La parte pianeggiante è limitata alla piana di Venafro e la piana di Bojano , mentre la parte collinare e a tratti pianeggiante è sulla fascia costiera dell’Adriatico. La regione Molise è una delle regioni più giovani d’Italia, infatti la sua costituzione risale al 1963 quando ci fu il distaccamento dalla regione Abruzzo. Due importanti centri turistici per lo sci li troviamo sui monti di Campitello Matese e sui monti del comune di Capracotta, mentre sulla catena delle Mainarde dove svetta Monte Meta a 2241 m s.l.m. abbiamo il Parco Nazionale Abruzzo, Lazio e Molise che offre dei meravigliosi percorsi turistici tra i camosci, i cervi e tanti altri animali che stanziano nell’area del Parco. La fascia costiera del Molise che si affaccia all’Adriatico garantisce e offre con i comuni di Termoli, Campomarino, Petacciato e marina di Montenero di Bisaccia una garanzia certa per passare le vacanze estive in un mare pulito e spiagge tranquille. Il lago di Guardialfiera a pochi chilometri dall’autostrada Adritica A14 , il lago di Occhitto ai confini con la provincia di Foggia e il Lago di Castel San Vincenzo a qualche chilometro dalla strada Val di Sangro sono la passione di chi vuole trascorrere le vacanze tra acque e monti , tra pesca e caccia e tra i boschi in cerca di funghi porcini e tartufi. Il fiume Volturno noto a tutti per le sue sorgenti sempre pulite e limpide, il Biferno per il suo lungo tratto solo nel territorio del Molise, il Trigno e il Fortore garantisco, sotto le fresche frasche delle piante che si estendono lungo il loro cammino, ai pescatori e ai tanti vacanzieri una freschezza rigenerante. Dalla città di Termoli alla catena delle Mainarde il Molise è ricco di arte, di storia ,di culture e di tanti piccoli borghi che fanno di questa regione l’ambiente ideale per trascorrerci le vacanze in tutti i periodi dell’anno. La connessione tra mare e monti passa attraverso tanti piccoli borghi sparsi all’interno del territorio e tra i tanti siti archeologici e aree ambientali incontaminate che danno al turista garanzia e sicurezza di poter trascorrere le vacanze con tanta serenità . Attraversando il territorio si può ammirare una rete di comuni dove è possibile vedere numerosi monumenti naturali e archeologici , conoscere un artigianato tipico artistico di Scapoli , gustare i sapori di una produzione enogastronomica di eccellente qualità e trovare una delle tante confortevoli aziende agrituristiche, residenze turistico alberghiere, alberghi e Hotel tutti confortevoli con ambi spazi di verde e di natura incontaminata.

top

 

top

top

 

Share

Viaticus, viaggio: Un viaggio all’interno del centro storico del borgo antico di Sant’Agapito - Isernia

Un particolare evento sarà quello che il 28 dicembre p.v. si svolgerà nel borgo antico di Sant’Agapito “Viaticus”. Un viaggio all’interno del centro storico del borgo antico di Sant’Agapito dove nelle viuzze si nascondono veri e propri tesori dell’arte Molisana. L’evento si svolgerà nel cuore del borgo antico dove sorgono due importanti luoghi di culto , la chiesa Madre di San Nicola e la chiesa di San Leonardo del XII secolo.
Durante il fantastico cammino nelle viuzze del borgo “si può ancora ascoltare il suono ritmico prodotto dal roteare dei cosiddetti “piombini”, guidati dalle abili mani di esperte signore intente alla lavorazione. Si pagherà una quota di 10€ all’ingresso, con ingresso gratuito per gli under 12, con la consegna di un menù ed una mappa per orientarsi” .
Storicamente questo borgo che sorge alle spalle del massiccio del Matese è conosciuto per la lavorazione del tombolo “ ru p’zzigl” un lavoro fatto prevalentemente dalle donne che con pazienza sedute su una piccola sedia per giorni e per ore inter con i fuselli tra le sue magiche mani tessono dei meravigliosi merletti e pizzi di tombolo che fanno il giro del mondo.
Molto bello e storico è il costume di questo borgo ( vedi foto) dove è ben visibile “ Ru Piett “ (il petto) , “ra Cammiscia” (la camicia) , “la mappa” (il copricapo) e “ru cintrin” (il centurino). Per tutti i dettagli del costume vai alla pagina della Pro Loco Sant’Agapito 
Se vuoi vivere una serata magica e poter contemporaneamente degustare, visitare e conoscere le meraviglie storiche di uno dei borghi più belli del Molise, non mancare all’appuntamento. Per degustare i prodotti messi a disposizione dei visitatori ci saranno delle panche e appoggi in diverse aree dove la musica dal vivo allieterà la vostra serata.
N.B. : Le immagini inserire nel presente post sono state tratte dalla pagina Facebook della Pro Loco di Sant’Agapito che ne rimarrà  proprietaria.

close

Title: Seguici sul portale, qui puoi visitare la Regione Molise dal mare Adriatico alle Mainarde

Share

Il REDDITO DI RESIDENZA ATTIVA in Molise - Un contributo per non morire

Arriva anche in Molise un incentivo per evitare il crescente spopolamento che si sta verificando in questi ultimi anni nei comuni. Il progetto dei PIP che non doveva essere una sperimentazione ma una realtà economica per i borghi dell’entroterra del Molise, a distanza di molti anni possiamo dire che è fallito. Qualche insediamento aziendale di poca entità e poi quasi il nulla ed ecco che nei borghi, già piccoli, è iniziato lentamente negli anni lo spopolamento fino ad arrivare a livelli preoccupanti per mantenere aperte le porte dei paesi. Finalmente la politica si è accorto che il Molise tra qualche decennio poteva scomparire ed ecco che è arrivato con la soddisfazione di tutti il “REDDITO DI RESIDENZA ATTIVA”.
La situazione demografica ad oggi è di 221.238 abitanti nella provincia di Campobasso e 84.379 abitanti nella provincia di Isernia, per un totale di 305.617 abitanti. I comuni nelle due province sono così ripartiti:
Provincia di Campobasso: comuni superiori a 2000 sono 22 – comuni da 1000 a 2000 abitanti sono 25 e i comuni inferiori a 1000 abitanti sono 37 per un totale di 84 comuni.
Provincia di Isernia: i comuni superiori a 2000 sono 8 – I comuni da 1000 a 2000 abitanti sono 13 e i comuni inferiori a 1000 abitanti sono 31 per un totale di 52 comuni. Da notare che in tutte e due le province ci sono dei comuni che superano di poco i cento abitanti.
Nota bene: i dati sopra descritti pur rilevati da portali che si interessano di statistiche del paese Italia possono essere soggetti a variazioni numeriche. Pertanto, aspettiamo che l’elenco dei dati dei comuni interessati al “REDDITO DI RESIDENZA ATTIVA” ci vengano forniti con la pubblicazione ufficiale del Bollettino della Regione Molise.
Cosa prevede in sintesi il “REDDITO DI RESIDENZA ATTIVA”, a tutti coloro che si trasferiranno in uno dei comuni al di sotto dei duemila abitanti della Regione Molise gli sarà dato un contributo per tre anni di euro 700,00.
E’ chiaro che l’obiettivo della Regione Molise è quello di dare alla Regione e quindi ai comuni soggetti allo spopolamento una ripresa economica che possa avviare un percorso di rientro e di nuove menti al fine di ricucire quel tessuto sociale ed economico che i paesi avevano fino a qualche decennio fa.
Per i tempi di presentazione delle domande e di tutto ciò che può interessare il bando si consiglia di fare riferimento alla pubblicazione ufficiale del Bollettino del Regione Molise.
Requisito essenziale per avere il reddito è la residenza definitiva e attiva in uno di comune interessati al progetto e contemporaneamente avviare un’attività per almeno tre anni. La misura del progetto è finanziata dal Mef e dal Mise ed è di circa 977 mila euro e che dovrebbe portare in Molise circa 40 soggetti.

Santuario-dell’Addolorata-di-Castelpetroso

Santuario-dell’Addolorata-di-Castelpetroso

Share

 Il Molise

 

    

 

       logo-piacere-molise         E Ministero real-Cultural Activity         Enit - Italia         Assoturismo        ACI